;

 


26 | 11 | 2020
Arabic English French German Italian

Statistiche
Visite agli articoli
2829162

Abbiamo 9 visitatori e nessun utente online

Login Form

letiziaIl confine

La scienza, nuova torre di Babele, va sempre più in alto, Signore.

È inarrestabile ed è giusto così...

Ti ha rubato il cielo e lo ha abitato.

A me ha rubato al terra

e l’ha denudata come il corpo della madre.

Non c’è più né alto né basso

né sopra né sotto

né giusto né sbagliato.

L’Universo ha perso il suo centro

e il suo confine.

È entrata nel cuore della materia,

l’ha sbriciolata l’ha analizzata l’ha conosciuta

e mi ha detto che anch’io sono terra…

ma solo terra e null’altro

e che la mia strada

un giorno inesorabilmente finirà nel nulla.

 

Può un confine chiudere una strada?

Può il nulla rivelarsi altro?

Può ciò che non è certo rivelarsi possibile?

Tutto finirà… forse,

ma intanto ho ancora tempo.

Sì, non tutto è lineare:

amori amicizie sogni…

sono tante le cose che si sono spezzate

lungo la mia strada

o che si sono interrotte o forse assopite

e non so se il confine è vicino o lontano

né se il nulla della scienza 

è solo un punto di domanda.

Intanto sono tante le parole 

che non ho ancora dette

come quelle che non ho ancora ascoltato…

ma il tempo corre ancora 

lungo la mia strada

e sono state tante le cadute lungo il mio cammino.

Intanto i miei passi non si sono ancora fermati

né la domanda ha avuto risposta.

So, Signore, che un giorno giungerò al confine

ma so anche che lo attraverserò

affidandomi a Chi tutto sa… forse.

Ora ho ancora tempo

di continuare a passi più lenti

perché non sono ancora giunto al confine.

Ora ho ancora tempo

per un nuovo passo di danza

dopo la mia caduta.

Ho ancora tempo per bussare alla porta

di un cuore che ieri era chiuso

e che forse oggi si aprirà.

Ho ancora tempo, comunque,

per una parola che può ancora nascere e vivere.

Intanto ho ancora tempo

di sognare nuove opportunità

che ieri avevo trascurato

o sottovalutato

o affossato.

Non so se poco o molto,

ma ho ancora tempo 

per altri baci e carezze più calde.

Io credo, Signore,

che un confine non chiude una strada

e che il nulla si rivelerà altro

e che ciò che non è certo si rivelerà possibile.

A Te mi affido…

Amen

 

G.La Torre

 
 
 
RispondiInoltra
 
 
 

 

Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

AVVISO: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, si accetta l'utilizzo dei cookie da parte nostra. I nostri sono solo cookie tecnici, ovvero quelli in grado di registrare informazioni per non costringerci a digitarle ogni volta che visitiamo il sito.